Necessità di aderire al sistema pagoPA

Carissimo Collega, ci premuriamo di avvisarti che dal prossimo anno cambia il sistema di pagamento della quota ordinistica che sarà esagita tramite pagoPA, un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.

Le Pubbliche Amministrazioni e le società a controllo pubblico aderiscono al sistema pagoPA perché previsto dalla legge. Il vantaggio è quello di poter fruire di un sistema di pagamento semplice, standardizzato, affidabile e non oneroso per la PA e più in linea con le esigenze dei cittadini. Tra i vantaggi di cui l’utente può godere attraverso questo innovativo sistema di pagamento va considerato che una volta concluse le operazioni di pagamento, il contribuente riceve una ricevuta che ha valore liberatorio, ovvero può essere utilizzata come attestazione dell’avvenuto versamento.

Si possono effettuare i pagamenti direttamente attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), ovvero:

Presso le agenzie della tua banca

Utilizzando l’home banking

Utilizzando il sito del PARTNER TECNOLOGICO dal quale riceverai la lettera della quota

Presso gli sportelli ATM della tua banca (se abilitati)

Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5

Presso gli Uffici Postali.

Dunque, per il pagamento della tua quota Ordinistica dovrai attendere la ricezione di una missiva a tale scopo predisposta dal nostro Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) che conterrà il tuo lUV (Identificativo Unico di Versamento) che utilizzerai per il pagamento (per tal motivo è indispensabile comunicarci eventuali cambi di indirizzo postate, con la preghiera di recarti presso i nostri uffici se non riceverai la lettera entro il mese di gennaio 2019).

Per tutto il resto non cambia nulla, rimarrà la scadenza del 31 Gennaio 2019 come termine ultimo per il pagamento della quota annuale 2019 di iscrizione all’Ordine come obbligo previsto per legge (art. 4 e art. 11 lettera f del D.Igs. C.P.S. 13/09/1946 n. 233).

L’importo previsto è sempre (€180,00 per gli iscritti al solo Albo dei Medici o Odontoiatri e di C 340,00 per gli iscritti al doppio Albo).

ATTENZIONE: Resta altresì inalterata, la mora di € 20,00 (Euro Venti/00) a partire dall’I. MARZO 2019, necessaria per adempiere alle incombenze di bilancio di questo Consiglio Direttivo, anche perché, per quanto sopra non possiamo più soprassedere dall’attivare il previsto iter legale che porta inevitabilmente, in caso di morosità, alla cancellazione dall’Albo Professionale con conseguente impossibilità a svolgere l’attività lavorativa.

Confidando, come sempre, nella Tua sensibilità, è gradita l’occasione per salutarTi cordialmente.

Il Presidente

Dr. Antonino Maglia