Archivio per la categoria Comunicati

DDL 886 – Decreto-legge n. 119/2018 in materia fiscale — approvato emendamento recante “Disposizioni di semplificazione in tema di fatturazione elettronica per gli operatori sanitari”

Si ritiene opportuno segnalare che la Commissione Finanze e tesoro del Senato della Repubblica nella seduta del 26.11.18, durante l’esame in sede referente del disegno di legge n. 886 (Decreto-legge n. 119/2018 in materia fiscale), ha approvato un emendamento presentato dal relatore, Sen. Emiliano FENU, recante “Disposizioni di semplificazione in tema di fatturazione elettronica per gli operatori sanitari”, che prevede che “per il periodo d’imposta 2019 i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, ai sensi dell’articolo 3, commi 3 e 4, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, e dei relativi decreti del Ministro dell’economia e delle finanze, sono esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127, con riferimento alle fatture i cui dati sono inviati al Sistema tessera sanitaria. I dati fiscali trasmessi al Sistema tessera sanitaria possono essere utilizzati dall’Agenzia delle entrate anche per finalità diverse dall’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata” (All. n. 1).

Si sottolinea che l’esonero non riguarderà in ogni caso la parte passiva, ovvero la ricezione dei documenti di fatturazione in formato elettronico da parte dei fornitori. Si rileva che il provvedimento, una volta approvato dall’Assemblea del Senato della Repubblica, deve passare all’esame dell’altro ramo del Parlamento.

In conclusione si sottolinea che il decreto-legge n. 119, del 23 ottobre 2018, (G.U. n. 247 del 23 ottobre 2018), deve essere convertito in legge entro il 22 dicembre 2018.

Sarà cura della FNOMCeO seguire l’iter di approvazione definitiva del disegno di legge indicato in oggetto.

All. 1:

Proposta di modifica n. 10.0.100 al DDL n. 886

10.0.100

IL RELATORE

Dopo l’articolo, aggiungere il seguente:

«Art. 10-bis.

(Disposizioni di semplificazione in tema di fatturazione elettronica
per gli operatori sanitari)

1. Per il periodo d’imposta 2019 i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera

sanitaria, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, ai sensi dell’articolo 3, commi 3 e 4, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, e dei relativi decreti del Ministro dell’economia e delle finanze, sono esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127, con riferimento alle fatture i cui dati sono inviati al Sistema tessera sanitaria. I dati fiscali trasmessi al Sistema tessera sanitaria possono essere utilizzati dall’Agenzia delle entrate anche per finalità diverse

dall’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.».

Modulo per la presentazione di domanda d’iscrizione e revisione Albo dei Periti o dei Consulenti Tecnici del Tribunale

La FNOMCeO, ha ritenuto opportuno trasmettere l’allegato “modulo per la presentazione di domanda di iscrizione e revisione Albo dei Periti o dei consulenti tecnici del Tribunale”.

Tale modulo, è stato predisposto da un gruppo di lavoro della Federazione, incaricato di dare attuazione ad alcuni temi concernenti il protocollo d’intesa stipulato fra CSM — CNF — FNOMCeO, in data 24 maggio 2018.

Modulo domanda iscrizione-revisione Albo Periti-Consulenti Tecnici Tribunale

Quota ordinistica anno 2019 – Nuovo sistema di pagamento

Necessità di aderire al sistema pagoPA

Carissimo Collega, ci premuriamo di avvisarti che dal prossimo anno cambia il sistema di pagamento della quota ordinistica che sarà esagita tramite pagoPA, un sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.

Le Pubbliche Amministrazioni e le società a controllo pubblico aderiscono al sistema pagoPA perché previsto dalla legge. Il vantaggio è quello di poter fruire di un sistema di pagamento semplice, standardizzato, affidabile e non oneroso per la PA e più in linea con le esigenze dei cittadini. Tra i vantaggi di cui l’utente può godere attraverso questo innovativo sistema di pagamento va considerato che una volta concluse le operazioni di pagamento, il contribuente riceve una ricevuta che ha valore liberatorio, ovvero può essere utilizzata come attestazione dell’avvenuto versamento.

Si possono effettuare i pagamenti direttamente attraverso i canali (online e fisici) di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP), ovvero:

Presso le agenzie della tua banca

Utilizzando l’home banking

Utilizzando il sito del PARTNER TECNOLOGICO dal quale riceverai la lettera della quota

Presso gli sportelli ATM della tua banca (se abilitati)

Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5

Presso gli Uffici Postali.

Dunque, per il pagamento della tua quota Ordinistica dovrai attendere la ricezione di una missiva a tale scopo predisposta dal nostro Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) che conterrà il tuo lUV (Identificativo Unico di Versamento) che utilizzerai per il pagamento (per tal motivo è indispensabile comunicarci eventuali cambi di indirizzo postate, con la preghiera di recarti presso i nostri uffici se non riceverai la lettera entro il mese di gennaio 2019).

Per tutto il resto non cambia nulla, rimarrà la scadenza del 31 Gennaio 2019 come termine ultimo per il pagamento della quota annuale 2019 di iscrizione all’Ordine come obbligo previsto per legge (art. 4 e art. 11 lettera f del D.Igs. C.P.S. 13/09/1946 n. 233).

L’importo previsto è sempre (€180,00 per gli iscritti al solo Albo dei Medici o Odontoiatri e di C 340,00 per gli iscritti al doppio Albo).

ATTENZIONE: Resta altresì inalterata, la mora di € 20,00 (Euro Venti/00) a partire dall’I. MARZO 2019, necessaria per adempiere alle incombenze di bilancio di questo Consiglio Direttivo, anche perché, per quanto sopra non possiamo più soprassedere dall’attivare il previsto iter legale che porta inevitabilmente, in caso di morosità, alla cancellazione dall’Albo Professionale con conseguente impossibilità a svolgere l’attività lavorativa.

Confidando, come sempre, nella Tua sensibilità, è gradita l’occasione per salutarTi cordialmente.

Il Presidente

Dr. Antonino Maglia

La drammatica testimonianza di Roque Pugliese, medico dell’emergenza

Fonte FNOMCeO

La drammatica testimonianza di Rocco Pugliese, medico dell’emergenza

 
Oggi a Crotone si è svolto il convegno “La violenza a danno dei medici e degli operatori sanitari. Come prevenirla e gestirla”. Durante il convegno, di fronte alla platea e all’esecutivo FNOMCeO presente, la drammatica testimonianza di Rocco Pugliese, medico dell’emergenza urgenza sulle violenze subite ripetutamente nello svolgimento della sua attività professionale.

Aggredito alle spalle una prima volta durante il soccorso a una bambina e l’altro episodio durante l’esecuzione di un TSO, Pugliese denuncia la sua solitudine di professionista e di uomo: nonostante la solidarietà espressa da più parti, anche dalle istituzioni, alla fine il medico aggredito resta solo, ritorna a lavorare da solo in un contesto rimasto immutato.

Non perdiamo la speranza di cambiare il sistema. Non perdiamo la speranza che la nostra azione congiunta possa migliorare la nostra condizione. Non perdiamo la speranza che tutti gli uomini di buona volontà, presenti in ogni ambito della società civile e nelle istituzioni, diventino sensibili e mettano in atto provvedimenti che diano speranza a tutti gli operatori che si dedicano a tutelare la salute dei cittadini.

Il presidente Ciliberto ha poi consegnato, anche a nome della Federazione, un omaggio floreale alla moglie del dott. Pugliese come espressione di solidarietà alla famiglia e in particolare alla moglie, che ne ha curato le ferite fisiche e morali.

Contribuzione ONAOSI ai sensi delle recenti modifiche statutarie

Riceviamo dall’ONAOSI la seguente comunicazione che, su richiesta, pubblichiamo per opportuna conoscenza:

Gentilissima Dottoressa/ Gentilissimo Dottore,

desideriamo informarLa che il nuovo Statuto in vigore dal 16/11/2017 prevede, al comma 1 dell’art.25, per i Sanitari viventi già iscritti alla Fondazione come contribuenti obbligatori in qualità di pubblici dipendenti in servizio al 31/12/2012, la possibilità di ripristinare, senza ulteriori oneri, le quote annuali mancanti per gli anni 2013-2014-2015­2016-2017. Il relativo versamento dovrà essere effettuato non oltre dodici mesi dall’approvazione del suddetto Statuto, vale a dire entro il termine inderogabile del 16/11/2018. Decorso tale termine vi sarà perdita definitiva dello status di contribuente e del diritto ad ogni eventuale fruizione di servizi e prestazioni, nonché l’impossibilità di una nuova iscrizione.

Ci preme rammentarLe, nel caso di definitiva conclusione del rapporto di pubblico impiego (ad es. per passaggio alla libera professione, pensionamento, ecc.) ovvero di sospensione dal servizio per aspettativa e similari senza assegni che — a norma di Statuto e di Regolamenti — è indispensabile il passaggio al regime di contribuzione volontaria per mantenere il diritto alla fruizione dei servizi e delle prestazioni statutariamente regolamentate.

Ferma restando la normativa statutaria, che prevede l’adesione entro due anni dalla cessazione del servizio pubblico, con le recenti modifiche inserite nel nuovo Statuto in vigore ad oggi, si è voluta offrire anche agli ex dipendenti pubblici entro i cinque anni dal fine rapporto con il proprio ente pubblico alla data del 31/12/2012, la possibilità di ripristinare, in forma volontaria, l’iscrizione alla Fondazione con le modalità di seguito indicate.

Al fine di consentire il mantenimento della continuità contributiva Le segnaliamo, inoltre, che il rinnovo della quota 2018, il cui versamento annuale è scaduto il 31/3/2018, dovrà pervenire, invece, improrogabilmente entro il prossimo 30/09/2018.

E’ possibile unificare i pagamenti anticipando il versamento dell’importo complessivo al 30/09/2018 tramite le seguenti coordinate IBAN:

c/c bancario c/o Banca Monte dei Paschi di Siena SpA — Via XX Settembre, 77
IBAN (coordinate bancarie internazionali) PAESE CIN EUR CIN ABI CAB N° CONTO
IT 11 G 01030 03000 000003805884
INTESTAZIONE “FONDAZIONE ONAOSI 06124 PERUGIA”
CODICE BIC (da estero) PASCITMMPER

Se interessata/o al ripristino della contribuzione, restituisca all’ONAOSI il modulo reperibile dal sito ufficiale www.onaosi.it, nell’area contribuzione (come iscriversi) — compilato e sottoscritto secondo le istruzioni riportate nel rispetto della vigente normativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento U.E. 2016/679), di cui alla specifica informativa pubblicata sul sito ONAOSI, unitamente a copia di un documento di identità.

Non tenga conto delle presente qualora:

  • si sia trattato di trasformazione amministrativa del rapporto di pubblico impiego (ad es.: per passaggio da tempo determinato a indeterminato, etc.);
  • abbia assunto servizio presso altro Ente pubblico;
  • abbia già provveduto a richiedere l’iscrizione volontaria;
  • non rientri, per qualsiasi altro motivo tra i possibili destinatari della presente.

Le ricordiamo che gli uffici amministrativi della Fondazione sono a Sua disposizione dal Lunedì al Mercoledì (9.00 —13.30; 15.00 — 17.30) Giovedì e Venerdì (9.00 — 13.30) ai seguenti numeri diretti: 075 58.69.235 – centralino 075 5869511 — 075 5002091.

Nel ringraziare per la cortese attenzione Le inviamo cordiali saluti.

FONDAZIONE ONAOSI

Perugia, 27 agosto 2018

Corso di formazione in Medicina Generale, Anelli (Fnomceo):”Subito una nuova data per il concorso, per non vanificare il raddoppio delle borse”

Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri

Comunicato Stampa

Corso di formazione in Medicina Generale, Anelli (Fnomceo):”Subito una nuova data per il concorso, per non vanificare il raddoppio delle borse”

Fissare subito una nuova data per il concorso di accesso alla formazione specifica in Medicina Generale, dando a tutti la possibilità di poter partecipare al concorso aggiornato con le nuove borse.

A chiederlo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), che ha avuto notizia dell’intenzione, da parte delle Regioni, di confermare la data del 25 settembre e fare poi scorrere la graduatoria dopo aver inserito le borse aggiuntive. Un’ipotesi, questa, che va nella direzione opposta a quanto auspicato dallo stesso Ministro della Salute Giulia Grillo che, dopo aver ‘portato a casa’, il primo agosto scorso,  860 borse aggiuntive per la Formazione in Medicina Generale, aveva, il 10, invitato la Conferenza delle Regioni a riaprire i bandi, “al fine di rendere noto l’incremento dei posti messi a bando e delle relative borse di studio, per evitare una esposizione ad eventuali contenziosi”.

La proposta delle Regioni di confermare la data senza riaprire i termini creerebbe un’ingiustizia nei confronti dei colleghi, soprattutto i neo abilitati, ai quali viene impedito di poter concorrere scegliendo la Regione con un maggior numero di borse disponibili” commenta il presidente della Fnomceo, Filippo Anelli.

“La preoccupazione – continua – è quella che il concorso possa essere oggetto di ricorsi, con il rischio di bloccarlo e vanificare il risultato raggiunto con l’aumento delle borse, collassando da duemila borse fruibili a zero. Un rischio che l’Italia non può permettersi: i nuovi medici di famiglia così formati termineranno il corso nel 2021, quando già la carenza di questi professionisti si farà sentire in modo pesante”.

“Facciamo nostre le preoccupazioni dei candidati, dei neolaureati, dei colleghi della Fimmg – conclude Anellie invitiamo le Regioni a dare attuazione alla volontà espressa dal Ministro Grillo di riaprire i bandi. Comprendiamo le difficoltà burocratiche e anche logistiche delle Regioni nell’individuare una nuova data – e dunque nuove sedi – per il concorso e chiediamo loro un supplemento di sforzo, che sarà ben ripagato dalla gratitudine dei giovani colleghi, che potranno finalmente completare la formazione in numero adeguato, e dei cittadini, che non pagheranno il prezzo di programmazioni passate miopi e inefficaci”.

Ufficio Stampa Fnomceo

Opuscolo INPS “Come funziona il certificato di malattia telematico”

Riceviamo dall’INPS il seguente opuscolo dal titolo “Certificazione di malattia e visite mediche di controllo per i lavoratori privati e pubblici – Come funziona il certificato di malattia telematico” e lo pubblichiamo per opportuna conoscenza:

Pieghevole certificato di malattia telematico 2018

TEST DI SCREENING ONCOLOGICI: PAP TEST/HPV MAMMOGRAFIA FOBT

Riceviamo dalla Dott.ssa Landro Teresa, responsabile organizzativa la seguente locandina informativa di quanto generalizzato in oggetto e la pubblichiamo per opportuna conoscenza:

LOCANDINA SCREENING ONCOLOGICI

Focolaio di morbillo a Rombiolo: 3 giovani adulti mai vaccinati ed una bimba di 4 mesi attualmente ricoverata al Pugliese Ciaccio di Catanzaro

Pubblichiamo per opportuna conoscenza e porre in essere gli adempimenti medici necessari previsti dal Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo 2010-2015 quanto ricevuto dal Dipartimento di Prevenzione della locale ASP:

ASP VIBO VALENTIA
Dipartimento di Prevenzione

Ai Sig.ri Medici
della Provincia di Vibo Valentia

Si segnala un focolaio di morbillo a Rombiolo: 3 giovani adulti mai vaccinati ed una bimba di 4 mesi attualmente ricoverata al Pugliese Ciaccio di Catanzaro

Al fine di contenere la diffusione della malattia e di prevenire le complicanze ed i gravi esiti ad essa correlati (nonché le eventuali responsabilità medico-legali), si richiede la VS cortese collaborazione per attuare le misure di sorveglianza e di profilassi previste dal Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo 2010-2015:

1. è necessario inviare entro 12 ore la notifica di caso (anche sospetto) di morbillo utilizzando il modulo allegato tramite comunicazione telefonica, fax, posta elettronica.

2. è necessario sottoporre a vaccinazione i contatti suscettibili di eventuali casi di morbillo entro 72 ore dall’esposizione. Nei casi in cui siano trascorsi più di 72 ore è necessario sottoporre comunque a vaccinazione i suscettibili (per recuperare quanti non siano stati contagiati).

Si sottolinea che la vaccinazione prevede 2 dosi di vaccino, va somministrata a qualunque età, è gratuita e viene effettuata presso tutti i servizi vaccinazioni della provincia, senza obbligo di ricetta medica.

Ringraziando della cortese collaborazione, porgo cordiali saluti

Il Dirigente Medico
Dr.ssa A. Giordano

SCARICA LA SCHEDA DI SEGNALAZIONE

ORARIO ESTIVO

Si comunica a tutti gli iscritti che questo Ordine osserverà, per il periodo estivo, i seguenti orari:

Nei mesi di Luglio e Agosto apertura esclusivamente nelle ore antimeridiane dalle ore 08,45 alle ore 13,00

Nel mese di Agosto chiusura per ferie dal 06/08/2018 al 26/08/2018-